Feed RSS

Jurassic Park, dinosauri e codice genetico

Inserito il

“Hanno usato DNA di un rospo per riempire le interruzioni nelle sequenze genetiche. Hanno mutato il codice genetico dei dinosauri, miscelandolo con quello dei rospi”

Questa frase viene pronunciata dal Dr. Alan Grant quando scopre uova di dinosauro schiuse spontaneamente nella foresta nel capolavoro Jurassic Park, uscito nel 1993 e diretto da Steven Spielberg.

Scena finale di Jurassic Park.

Tralasciando le fantasiose teorie su cui si basa il film, giustificabili in un contesto fantascientifico, vorrei focalizzare l’attenzione su un errore grossolano non accettabile nemmeno di fronte alla finzione cinematografica.

Si tratta dell’uso improprio del termine codice genetico. Questo errore è estremamente comune e lo si può facilmente ritrovare non sono in numerosi film (come Blade Runner di Ridley Scott), ma anche in telefilm, documentari, articoli di carattere più o meno divulgativo e, soprattutto, al di fuori del contesto scientifico, nel linguaggio parlato di tutti i giorni.

Ma dov’è l’errore?

La grave imprecisione risiede nel confondere il codice genetico con il patrimonio (o corredo) genetico. I due termini, come nel caso di genetico ed ereditario, non sono sinonimi. Il patrimonio genetico è il DNA di cui ciascuna cellula è dotata, è l’insieme dei suoi geni; il codice genetico, come dice la parola stessa, è invece un codice, ovvero un sistema di lettura. È, in parole povere, il linguaggio con il quale la cellula legge le informazioni contenute nel DNA.

Il DNA è una lunga sequenza “scritta” con un alfabeto di sole quattro lettere (le basi azotate): adenina (A), guanina (G), citosina (C) e timina (T). Le informazioni così racchiuse nel DNA devono essere poi tradotte nelle proteine che sono la diretta espressione dei geni.

Le sequenze dei geni, scritte nel linguaggio delle basi azotate, vengono quindi lette da opportune strutture cellulari che le traducono nel linguaggio delle proteine (gli aminoacidi). L’insieme delle regole che permette questa traduzione è appunto il codice genetico.

Poiché le basi azotate e gli aminoacidi sono gli stessi per tutti gli organismi viventi sulla Terra, la chiave di lettura e traduzione è sempre la stessa. Il codice genetico, quindi, è universale. Le informazioni contenute nei geni possono cambiare da organismo a organismo o da individuo ad individuo, ma il modo di leggerle non cambia mai.

Di seguito riporto la tabella del codice gentico. Le basi azotate vengono lette a gruppi di tre. Le possibili combinazioni sono 64, gli aminoacidi sono 20, quindi alcuni aminoacidi hanno più di una tripletta di riferimento.

Tabella del codice genetico. Tutte le possibili triplette (codoni) e i rispettivi aminoacidi codificati.

P.S. Nel 2014 è prevista l’uscita di Jurassic Park 4. Chissà se commetteranno ancora lo stesso errore…

 

[Se volete rimanere aggiornati non dimenticate di mettere un bel “mi piace” sulla PAGINA FACEBOOK!]

Annunci

Informazioni su dariomelgari

Sono un biologo biomedico laureato presso l'Universita' degli Studi di Milano. Attualmente sono un PhD student presso la University of Bristol dove studio l'attivita' elettrica del cuore e le molecole che la modulano.

»

  1. Sei un bacchettone. Scherzo, grazie del chiarimento. Hai potuto verificare che si tratti effettivamente di un errore originariamente presente nel fil e non di un errore della traduzione in italiano?

    Comunque grazie del chiarimento e della spiegazione chiara e sintetica.

    Rispondi
    • Grazie per il commento. Si, l’errore c’è anche nell’originale “they used frog DNA to fill in the gene sequence gaps. They mutated the dinosaur genetic code and blended it with that of a frog’s.”

      Rispondi
  2. Da bambino adoravo quel film! – invece i seguiti mi sono piaciuti molto meno :S
    Comunque bel post, limpido e puntuale!

    Rispondi
    • anch’io l’ho adorato! da piccolo poi volevo fare il paleontologo… fai te! si i seguiti come sempre non sono all’altezza del primo. anche se “il mondo perduto” mi è piaciuto. non so cosa aspettarmi dal 4….

      Rispondi
  3. Ho semplicemente aggiunto il tuo feed all’RSS Reader… continuo a seguirvi, Grazie!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: